La città sprofonda due millimetri l'anno
e l'asse si inclina sempre più sul lato est

Secondo lo studio dei ricercatori americani le isole della
laguna si abbasseranno di 8 centimetri nei prossimi vent'anni

archivio
VENEZIA - Dai satelliti un campanello d'allarme per la laguna: la città di Venezia continua ad affondare lentamente e si inclina verso est. Lo ha scoperto uno studio californiano, basato sui rilevamenti satellitari, pubblicato dalla rivista "Geochemistry, Geophysics, Geosystems". Il problema della cosiddetta subsidenza di Venezia si era fermato, secondo alcuni studi, una volta interrotto il prelievo di acqua potabile dal sottosuolo alla fine degli anni Novanta.

I ricercatori dello Scripps Institution of Oceanography dell'università della California, dell'università di Miami e di Telerilevamento Europa (società del Politecnico di Milano) hanno combinato misure Gps con quelle dei satelliti per verificare eventuali movimenti: dall'analisi emerge che in media la città sprofonda tra 1 e 2 millimetri l'anno, mentre le isole della laguna calano di 2-3 millimetri nella parte nord e 3-4 in quella sud.

Di questo passo, spiegano i ricercatori, in 20 anni l'area dovrebbe sprofondare di circa 8 centimetri: «L'unione delle misure Gps e satellitari ha catturato i movimenti dell'ultimo decennio con una precisione impossibile con uno solo dei due mezzi - spiega Shimon Wdowinski, dell'università di Miami - è uno spostamento minimo ma significativo». Secondo lo studio oltre al movimento verticale l'area della laguna si sposta anche verso est, al ritmo di 1-2 millimetri l'anno: «I movimenti attuali sono dovuti probabilmente a cause naturali che hanno influito sull'area per molti secoli - spiega lo studioso Yehuda Bock - la componente principale è quella tettonica, con la placca adriatica che sta scivolando sotto gli Appennini, anche se il compattamento dei sedimenti sotto la città rimane un fattore importante».

Mercoledì 21 Marzo 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La città sprofonda due millimetri l'anno
e l'asse si inclina sempre più sul lato est

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti